Quale PC?

La domanda classica che il cliente (l’amico, il parente, ecc ecc) pone a chi ha dimestichezza con la tecnologia informatica è “quale computer fa per me”? Al di là delle classiche categorie d’utilizzo dei PC si pone la domanda a mio giudizio più importante: come si vogliono fare le cose. Perché di fatto, la classica categoria del “navigo su internet, posta, un po di office” (IPO da ora in poi) non ha più senso. Ci sono client migliori per fare tutto questo. Smartphone e tablet sono decisamente più efficienti nello svolgere questi lavori. Il PC è per chi produce.

Ora, ha ancora senso usare un laptop per la categoria IPO mentre una workstation Xeon E3 o un server multiprocessore… no. Ommeglio la domanda vera riguarda il livello di alfabetizzazione informatica che ognuno di noi ha conseguito e come la utilizzerà: una workstation ci permette di usare programmi professionali. E si cambia registro. Chi lavora con il PC non ha solo bisogno di “far girare” certi programmi, ha bisogno che la macchina li possa eseguire con velocità ed affidabilità. Senza scendere nei dettagli, il PC dovrebbe seguire il percorso di informatizzazione, sopratutto per chi sta imparando: vale la pena investire un po di più sul PC dei nostri figli, magari sperando che possano fare il salto e superare la categoria IPO.

Venendo da noi in negozio non solo potrete acquistare i nostri prodotti ma, cosa più importante, potrete avere una vera consulenza da chi non vende macchine “di moda”, nuove o per status symbol. Consideriamo le vostre esigenze senza la pressione di chiudere la vendita, provate questa nuova esperienza di retail, è confortante!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.